Last Post


Realizzazione di un sistema di alimentazione e di riserva per l’Ospedale di Pordenone
Comune di Pordenone Italia

L’intervento riguarda la realizzazione del sistema di alimentazione e di riserva all’interno della proprietà dell’Azienda Ospedaliera “S. Maria degli Angeli” di Pordenone non potendosi più individuare nelle strutture esistenti un sistema primario e preferenziale tra la parte operativa ed i servizi.
Le varie lavorazioni prevedevano una distribuzione in media tensione da affiancare a quella esistente, alimentata da un sistema di produzione di energia di riserva avente una potenza pari alla massima assorbita dall’intero complesso. I lavori hanno interessato quattro aree di intervento:
- Area 1: GRUPPO ELETTROGENO: Nel locale gruppo elettrogeno è stato posto un solo gruppo elettrogeno da 1250 KVA già isolato acusticamente. Per predisporre i vari collegamenti elettrici del gruppo è stato realizzato il piping dell'intera area di intervento con cunicoli di connessione a pavimento agli impianti esistenti.
- Area 2: SERBATOIO: Nell’area di parcheggio è stato interrato un serbatoio da 10.000 litri prefabbricato in acciaio, del tipo a doppia camera, contenente il combustibile per l’alimentazione del nuovo gruppo elettrogeno.
- Area 3: CABINA DI EMERGENZA N.2: Nel piano scantinato del Padiglione C è stato ricavato un locale per la realizzazione di una cabina di emergenza della cabina n.2 con le seguenti caratteristiche: un pavimento sopraelevato con struttura in tubolari metallici e pannelli di supporto modulare, una muratura perimetrale in laterizio forato intonacata REI 120, n.2 porte REI 120 a doppia anta di cui una dotata di scaletta metallica. La cabina è stata adeguatamente areata tramite una griglia con lamelle metalliche motorizzate ed automatiche posta nella bocca di lupo esistente.
- Area 4: CABINA DI EMERGENZA N.3: Sulla copertura piana di un locale tecnico posto all’interno della proprietà, è stata realizzata una struttura metallica di sostegno per una cabina di emergenza della cabina n.3 installata entro un contenitore metallico. La suddetta struttura è realizzata con travi H260B unite trasversalmente da tre traversi UNP260. Le travi poggiano da un lato sul muro perimetrale della costruzione e dall’altro su un muro di spina interno posto al piano sottostante dell’edificio. Sul lato antistante alla cabina è stata realizzata una soletta in cemento.